<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1830684053723865&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Il blog della Postura e Vista

Una grossa novità per i BAMBINI in età scolare

Posted by Bardelle L'Ottico di Venezia on 22-lug-2017 8.45.32

Campagna di "PREVENZIONE VISIVA"

 

+

Test Dislessia nei controlli visivi

Posted by Nicoletta Lazzaro on 10-set-2016 12.36.30

 

In estrema sintesi la dislessia è identificabile con la difficoltà di leggere e comprendere un testo.

Può una inefficienza visiva influire negativamente sulla dislessia ?

Un bambino “normale” con gravi problemi visivi può essere scambiato per un dislessico ?

Se si….

+

Ipermetropia e correlazioni con lo studio

Posted by Nicoletta Lazzaro on 10-set-2016 12.07.31

 

L’ipermetropia è un disturbo visivo dovuto alla forma
dell’occhio che tende ad essere più corto del normale ed è spesso accompagnata da una ridotta capacità accomodativa.

Questa alterazione del bulbo oculare fa si che il punto focale vada a finire oltre l’occhio, che quindi non riesce a mettere bene a fuoco le immagini vicine rendendo difficile e spiacevole svolgere attività come leggere, scrivere o eseguire lavori di precisione.

+

Gli effetti dell’Astigmatismo sullo studio

Posted by Nicoletta Lazzaro on 10-set-2016 11.22.57

L’Astigmatismo è un disturbo della vista che comporta una visione sdoppiata delle immagini.

a causa di una deformazione della superficie esterna/interna della cornea o del cristallino che crea due punti di messa a fuoco dell’immagine, senza riuscire  ad unirle in una unica e nitida.Di conseguenza le immagini risultano poco definite  e sdoppiate.

+

Il Controllo Visivo in Aiuto Dislessia

Posted by Nicoletta Lazzaro on 7-set-2016 18.11.32

 

Aiuto Dislessia, scoperto il legame con i problemi alla vista 

La presenza di un semplice astigmatismo, occhio pigro, ambliopia, ipermetropia o RCA (ridotta capacità accomodativa), sicuramente compromettono quanto meno l’efficienza visiva e quindi la capacità di apprendimento fino ad essere una componente importante del processo dislessico.

+

Screening Visivo con Ottotipo HOTV

Posted by Claudio Longato on 12-lug-2016 18.11.17

CHECK-UP VISIVI .... Quando e come farli ?

La verifica dell'efficienza visiva con lo scopo di individuare i possibili difetti della vista oggi è non solo possibile ma sempre più semplice e fattibile grazie alle nuove tecnologie e agli strumenti  più performanti a disposizione che ci permettono di controllare lo stato visivo personale e dei nostri familiari, siano essi adulti o bambini, già a partire dalla più tenera età . Di seguito un approfondimento per orientarci : 

Tavola Ottometrica HOTV 

Cos'è:

La Nuova Tavola Ottometrica HOTV, frutto della ricerca di Tecnici e Ricercatori clinici dell’Università di Padova, realizzata con tecnologie di massima precisione, rappresenta uno dei 2 tipi di Tavole Ottometriche scientificamente riconosciute a livello mondiale come strumento valido per effettuare lo screening visivo particolarmente indicata per soggetti non collaborativi o  bambini dai 2 anni in poi . 

+

Screening Neonatale con Videorefrattometro

Posted by Claudio Longato on 9-lug-2016 16.01.29

CONTROLLI VISIVI...Quali sono e come si svolgono ?

La tecnologia e la ricerca avanzata nel settore ottico ci permette oggi di offrire controlli visivi semplici, non invasivi e a basso costo , utili a tenere sotto controllo l'efficienza visiva nostra e dei familiari, adulti, anziani e bambini fin dai primi mesi di vita. Di seguito un approfondimento per orientarci :

VIDEOREFRATTOMETRO

Cos'è :

Il Videorefrattometro è uno strumento di nuovissima generazione, una novità assoluta a livello mondiale, frutto di anni di ricerca sviluppata presso la Clinica Oculistica di Padova in collaborazione con imprenditori locali lungimiranti e prodotto oggi da un' azienda italiana affermata a livello internazionale.

Strumento di elevate prestazioni, dispone di caratteristiche che lo rendono particolarmente idoneo per eseguire uno screening Neonatale su bambini in età mediamente dai 6 mesi di vita in poi.

+

Screening Visivo con Autorefrattometro

Posted by Claudio Longato on 9-lug-2016 11.51.03

SCREENING VISIVI ....quali gli strumenti a disposizione ?

E' utile sapere che oggi abbiamo la possibilità di effettuare dei controlli visivi utili, semplici  non invasivi e a basso costo. Ci permettono di monitorare l'efficienza visiva personale e dei nostri familiari, siano essi adulti o bambini, già a partire dalla più tenera età .
Di seguito un approfondimento per orientarci :

AUTOREFRATTOMETRO

Cos'é :

E' uno strumento elettronico abbastanza diffuso, normalmente utilizzato nello Screening Visivo, e nella misurazione dei vari difetti refrattivi nei soggetti collaboranti ed alfabetizzati.

+

Quando e come controllare la vista ai bambini

Posted by Claudio Longato on 6-lug-2016 17.17.28

Campagna Prevenzione Visiva

Aiuta Tuo figlio controllando la sua funzione visiva a 6 mesi, a 2 - 4 - 6 anni

Pochi sanno che lo screening visivo nei bambini è FATTIBILE e FONDAMENTALE dai 6 mesi di vita in poi, e CONSIGLIATO ai 2 - 4 e 6 anni

+

Bambini iperattivi, svogliati o dislessici.

Posted by Claudio Longato on 2-lug-2016 6.36.08

Se Tuo figlio è in età scolare e manifesta svogliatezza nello studio, affaticamento, iperattività, disgrafia, dislessia, mal di testa,  cervicalgie ...

o comunque gli insegnanti dicono 

" Suo figlio potrebbe fare molto di più ma non si applica "

domandati se per caso è affetto da RCA (Ridotta Capacità Accomodativa) 

+

Ragazzi con la gobba da sms

Posted by Nicoletta Lazzaro on 1-mar-2016 16.28.00


Tutta colpa del telefonino

Lo chiamano già collo e schiena da SMS e, a mettere in guardia contro il DIFFONDERSI dei colli arcuati, della postura protesa in avanti e le logiche complicanze per lo sviluppo del ragazzo è un chiropratico australiano che divulga una serie di radiografie eloquenti eseguite su bambini e ragazzi in età scolare

+

Primogeniti: più studiosi, quindi più a rischio miopia ?

Posted by Nicoletta Lazzaro on 8-gen-2016 16.30.00

Secondo uno studio inglese passerebbero molto più tempo sui libri e vedrebbero crescere la probabilità di sviluppare questo difetto visivo rispetto ai fratelli minori.

 

 


La ricerca, pubblicata su Jama Ophthalmology, ha evidenziato che i primogeniti hanno una probabilità di dover correggere la miopia del 10% più alta rispetto ai fratelli minori e un rischio maggiore del 20% che il difetto sia grave.

Secondo quanto riportato da www.corriere.it, l’analisi dimostrerebbe che nascere per primi   “FA MALE” alla vista a causa del maggior investimento sull’educazione da parte dei genitori che li inducono a studiare di più e più a lungo.

+