<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1830684053723865&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Il blog della Postura e Vista

Screening Neonatale con Videorefrattometro

Posted by Claudio Longato on 9-lug-2016 16.01.29

Screening_Neonatale_con_Videorefrattometro.jpgCONTROLLI VISIVI...Quali sono e come si svolgono ?

La tecnologia e la ricerca avanzata nel settore ottico ci permette oggi di offrire controlli visivi semplici, non invasivi e a basso costo , utili a tenere sotto controllo l'efficienza visiva nostra e dei familiari, adulti, anziani e bambini fin dai primi mesi di vita. Di seguito un approfondimento per orientarci :

VIDEOREFRATTOMETRO

Cos'è :

Il Videorefrattometro è uno strumento di nuovissima generazione, una novità assoluta a livello mondiale, frutto di anni di ricerca sviluppata presso la Clinica Oculistica di Padova in collaborazione con imprenditori locali lungimiranti e prodotto oggi da un' azienda italiana affermata a livello internazionale.

Strumento di elevate prestazioni, dispone di caratteristiche che lo rendono particolarmente idoneo per eseguire uno screening Neonatale su bambini in età mediamente dai 6 mesi di vita in poi.

Come funziona :

Strumento per la misura della refrazione binoculare e monoculare sulla base della schiascopiaeccentrica dinamica ad infrarossi ( detta anche foto-retinoscopia).

Si basa sull'utilizzazione e la gestione di raggi infrarossi, non percebibili dall'occhio umano, per nulla invasivi ed in totale sicurezza,  sulla sua velocità estremamente istantanea nel catturare il riflesso retinico e nella sua digitalizzazione ed interpretazione dell'immagine risultante.

Sono sufficienti pochissimi secondi ( il tempo che un bambino di 6 mesi può dedicare all'attività di fissazione ) per ricavare una quantità notevole di informazioni sulla sua funzione visiva.

A puro titolo esemplificativo ma non per questo riduttivo, rileva e misura difetti refrattivi come miopia, ipermetropia, astigmatismo, presbiopia, ambliopia, strabismo, occhio pigro, anisometropia, etc.

Quali vantaggi :

E' l'unico strumento esistente non invasivo in senso totale in quanto non ha alcun contatto con l'esaminato, è il più veloce perchè richiede solo pochissimi secondi di attenzione da parte del paziente.

E' l'unico strumento in grado di rilevare una copiosa quantità di dati ed informazioni sulle problematiche visive : direzione dello sguardo, diametro pupillare, allineamento oculare, distanza interpupillare, emidistanza pupillare, bilanciamento accomodativo tra i due occhi, direzione della fissazione ed anomalie relative.

Per tali caratteristiche è indicatissimo nello SCREENING NEONATALE dei bambini, dall'età post-natale in poi, ma anche nei soggetti non collaboranti, non alfabetizzati, allettati, e comunque in tutti i soggetti di qualsiasi età .

Come si svolge :

A seconda del'età del soggetto, lo strumento viene utilizzato con modalità diverse  in quanto ha la possibilità di adeguarsi alle diverse esigenze dell'esaminato. 

Nel caso di un bambino in età post-natale ( dai 6 mesi in poi ) ad esempio,per dargli la massima tranquillità e sicurezza lo si pone in braccio del genitore, l'esaminatore si pone di fronte alla distanza di 1 metro ed attivando luci e cicalini cattura l'attenzione del bambino.

Lo strumento lancia un raggio di infrarossi non fastidioso nè minimamente invasivo e cattura l'immagine prodotta dallo stesso procedendo così alla raccolta dei dati.

La successiva elaborazione e digitalizzazione svolta in pochi secondi, può fornire innumerevoli dati oggettivi, oltre alla presenza dei difetti visivi su citati tra i quali sfero, cilindro, asse ( potere diottrico dell'occhio ) diametro pupillare, emidistanza pupillare, postura del capo, capacità accomodativa , eventuale presenza di opacità ai mezzi oculari e/o l’indicazione della presenza di eventuali anomalie quali cataratta, maculopatia, e altro in tempo reale in condizioni ambientali naturali.

Screening_Neonatale_Videorefrattometro.jpgLo Screening Neonatale è idoneo a valutare ESSENZIALMENTE se il bambino ha o non ha problemi visivi e i dati rilevati possono essere raccolti in un Reperto Tecnico che rappresenta una validissima base di lavoro per il Medico Oculista di fiducia.

Nei bambini in età pre-scolare e scolare, si presta per essere usato su larga scala come ad esempio negli asili nido, nelle scuole materne e nelle scuole elementari, per effettuare campagne di prevenzione con screening visivi a bassissimo costo ( pari ad un ticket ) con il risultato, dal punto di vista sociale, di poter evitare invalidità o inefficienze visive gravi limitanti l'apprendimento e lo sviluppo scolastico.

Nella realtà del nostro Paese, gli screening non vengono effettuati, o sono rari e molto limitati, in quanto  gli strumenti tradizionali richiedono tempi lunghi e costi elevati, e il Videorefrattometro è poco conosciuto e/o diffuso.

In sintesi l'aspetto della prevenzione è fondamentale poichè l'organo visivo si forma nel periodo che va da 0 a 3 anni, per cui rilevare la presenza di anomalie visive consente al Medico Oculista di intervenire in modalità mirata e, nella stragrande maggioranza dei casi , porvi rimedio.

Il Videorefrattometro inoltre, proprio per la completezza dei dati che fornisce e per la semplicità di utilizzo è valido non solo nei bambini, ma anche nei ragazzi e negli adulti, in tutte quelle persone in difficoltà come anziani, soggetti non indipendenti, allettati o con handycap fisici e non solo.

Assicura a Tuo figlio la massima efficienza visiva e la migliore prestazionalità scolastica, investi sul Suo futuro

Prenota uno Screening Visivo Per Bambini


Offriamo piena collaborazione interdisciplinare ai Medici di Medicina Generale, ai Pediatri,  agli Oculisti, Fisiatri, Geriatri e chiunque voglia avvalersi dei nostri Servizi.

Per informazioni Tel. 041-959844 Sig. Longato Claudio

Argomenti correlati :

AUTOREFRATTOMETRO - OTTOTIPO HOTV

Quando e Come controllare la vista ai Bambini

Screening visivo nei Bambini

Topics: Bambini - problemi visivi