VISIONE e PERCEZIONE VISIVA nello SPORT

Da SPORTIVO a CAMPIONE con l’ACUITA’ Visiva DINAMICA

Visione-percezione-1.jpg

Anche coloro che hanno i 10/10 di visus possono ignorare il 99% di quello che i loro occhi possono fare/vedere, un mondo di attività che appartengono alla PERCEZIONE VISIVA. Ovviamente coloro che hanno meno di 10/10 sono deficitari in termini di ACUITA' visiva e di conseguenza anche nella PERCEZIONE visiva.

Al di là di quelle che sono le funzioni dell’occhio comunemente conosciute in termini di acuità, la PERCEZIONE della profondità, la visione periferica, le capacità motorie oculari, le capacità fusionali  e molte altre, possono fare la differenza tra un atleta di buon livello ed un campione.  

Se la percezione visiva è lenta o imprecisa, una muscolatura ben sviluppata non può essere utilizzata al massimo della sua potenza.

Gli occhi (la visione) presiedono a tutti i movimenti del corpo! Perciò una vista buona e ben addestrata ad esempio, può permettere di staccare in moto dieci metri prima degli altri, recuperare un palla difficilissima che in altre situazione è considerata impossibile, centrare meglio un canestro etc.

 

visione-percezione-3.jpgvisione-percezione-4.jpgvisione-percezione-5.jpg

 

 


 ACUITA’ VISIVA DINAMICA

permette di vedere nitidamente gli oggetti in movimento. Avere una bella battuta o una bella schiacciata, un buon rovescio         o un buon dritto, risultano inutili  se non si percepiscono nitidamente le linee del campo, la palla o la pallina, i giocatori o           il giocatore. Altra abilità visiva è quella di seguire con lo sguardo un oggetto in movimento per tutto il corso del suo tragitto.
Il processo comprende la visione dell'oggetto, la sua traiettoria, la sua spazialità, il contesto, passare dalla visione da lontano alla visione ravvicinata (attivando il processo di accomodazione del cristallino e di convergenza oculare) quindi elaborare a livello cerebrale l'azione ottimale, lanciare gli stimoli ai muscoli per la sua attuazione.  

visione-percezione-8.jpg  visione-percezione-9.jpg

 

 


PERCEZIONE DELLA PROFONDITA’

per giudicare accuratamente e nel più breve tempo possibile le distanze che intercorrono tra l'attleta e la palla, gli avversari, i compagni di gioco, eventuali ostacoli o barriere da superare.

visione-percezione-10a.jpg

 


PERCEZIONE VISIVA PERIFERICA

permette di individuare in termini spaziali gli altri giocatori e gli oggetti alla periferia del tuo campo visivo.
E’
UNO degli aspetti utili per un giocatore di pallavolo o basket che permette all’atleta di essere sempre cosciente della posizione dei propri compagni, degli avversari e delle linee di campo senza dover continuamente ruotare lo sguardo e la testa per fissare uno o l’altro dei particolari. Se un giocatore arriva troppo tardi sulla palla probabilmente dipende dal fatto che la vede in ritardo o non interpreta correttamente la traiettoria.

visione-percezione-12.jpg

 

Possiamo dire che la VISIONE gioca un ruolo determinante nel coordinare la velocità, la forza delle braccia e delle gambe nello svolgimento delle attività sportive.

 

 

 

L'attività motoria nel contesto sportivo è complessa ed articolata e prevede coordinazione e scelta del tempo.

 
 

La PERCEZIONE VISIVA

è lo strumento più preciso ed efficiente per valutare la corretta scelta del tempo. La VISIONE è la prima funzione ad essere influenzata dallo stress e risente molto dello stato emotivo. MOLTI SPORT sono basati sulla percezione visiva. Motociclismo, Automobilismo, Baseball, Pallavolo, Basket, Golf e tante altre specialità sportive sono basate su una perfetta integrazione fra le informazioni sensoriali provenienti dagli occhi e quelle provenienti dal resto del corpo.  
 
                                           visione-percezione-13.jpg                                                        
 Gli attributi fisici e funzionali di un atleta sono molti; il processo visivo li controlla tutti.
Se un atleta è debole in uno degli attributi necessari per essere competitivo, può spesso compensarlo sviluppandone meglio altri.
Se un atleta ha invece un sistema visivo scoordinato, tutti gli altri attributi saranno influenzati negativamente in quanto l’90% delle sue funzioni vengono elaborate in termini di immagini a livello cerebrfale.
 
Troppi errori commessi con le mani o con i piedi sono in realtà errori dovuti all’interpretazione visiva
L'ACQUITA' VISIVA si può acquisire mediante l'adozione di tecnologie ottiche avanzate
La PERCEZIONE VISIVA presuppone un'ottima Acuità ed un allenamento costante specifico
 
 

VUOI UNA CONSULENZA   SERVIZI GRATUITI

 

ARGOMENTI CORRELATI :  SPORT e VISTA


  Continua a leggere  Torna alla HOME PAGE